Olio Extravergine Marche intervista Barbara e Giovanni dell’azienda “Il Frantoio del Piceno” situata a Montegranaro. Un frantoio a conduzione familiare ricco di esperienza e di innovazione.

E’ sempre un piacere far visita a Barbara e Giovanni all’interno della loro azienda che nel corso degli anni è diventata un realtà ben consolidata nel territorio, sia per il loro frantoio sia per la qualità e la bontà dei lori oli evo che potete trovare all’interno del nostro shop!

-Olio Extravergine Marche: Buongiorno Barbara e Giovanni, grazie per averci accolto all’interno del vostro frantoio,….Cosa vi ha spinto ad iniziare il mestiere di frantoiani e produttori di olio extravergine di oliva?

Barbara e Giovanni: Avevamo un uliveto di 1000 piante , eravamo stanchi di mangiare lo stesso olio, quindi abbiamo deciso di aprire un nostro frantoio e cercare di fare un prodotto diverso da quello che si faceva nel nostro territorio, sempre con particolare attenzione alla qualità

O.E.M: Siete un punto di riferimento per molte persone della zona che vogliono molire le proprie olive, quanto è importante il lavoro e l’esperienza del frantoiano per ottenere un olio evo eccellente?

B&G: L’esperienza del frantoiano è importante, ma è più importante la tecnologia che si usa. Abbiamo suddiviso il frantoio con due diverse tipologie di molitura delle olive, una parte è dedicata alla spremitura delle olive che andranno a formare i nostri oli monovarietali. Con la lavorazione sottovuoto, in assenza di ossigeno, riusciamo a creare degli oli monocultivar dal carattere forte, deciso e molto profumati. Nell’altra linea di produzione invece creiamo i nostri blend di olivaggi  molto equilibrati ed adatti a tutte le esigenze.

Oliveto Frantoio del Piceno

L’oliveto aziendale situato sulle dolci colline marchigiane

O.E.M: Parlateci delle vostre olive, quale sono le cultivar che sono presenti all’interno della vostra azienda e se avete in mente di implementare altre cultivar?

B&G: Per adesso non abbiamo in mente di implementare altre cultivar. In azienda sono state impiantate: Raggia, Nostrale di Rigali, Rosciola, Leccio del Corno, Frantoio, Ascolana Tenera, Piantone di Mogliano, Leccino, Orbetana. Cultivar molto diverse tra loro, questo ci aiuta a distribuire al meglio il lavoro di raccolta delle olive che avviene al giusto punto di maturazione e che è di  fondamentale importanza per la qualità dei nostri oli.

O.E.M: Facendo un punto sull’olivicoltura della nostra regione, credete che Le Marche stiano facendo un buon lavoro?

B&G: Si, abbiamo la fortuna di avere l’ASSAM (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare nelle Marche) che ha aiutato gli olivicoltori a fare prodotti di qualità.

O.E.M: Vi facciamo ancora i complimenti per il premio ricevuto il massimo riconoscimento dal Gambero Rosso  con “TRE FOGLIE”  per il vostro olio monovarietale di Raggia, quali sono le caratteristiche di questo gustosissimo olio?

B&G: Grazie, è un olio medio-intenso, di tipo erbaceo, con sentori di mandorla e carciofo, note di amaro medio-elevata; piccante intenso. Un olio sicuramente adatto a piatti più strutturati come: carni rosse alla griglia, primi piatti con ragù di vitellone, erbe di campo ripassate in padella, stoccafisso in umido, brasati, crostacei ed infine ad arrosti di maiale.

raggia-monocultivar

L’olio premiato dal Gambero Rosso

Conclusione

Barbara e Giovanni sono dei maestri nella molitura delle olive, vi dedicano grande attenzione, pazienza e tempo, riuscendo così ad ottenere degli oli dalle straordinarie proprietà organolettiche e gustative. Provate i lori oli e non ne potrete più fare a meno!

SPEDIZIONE GRATUITA SUL PRIMO ORDINE
Iscriviti alla newsletter per ottenere subito codice coupon che ti garantisce la spedizione gratuita sul tuo primo ordine!
    ISCRIVIMI
    Ho letto l’informativa e presto il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art .13 del Regolamento Europeo UE 2016/679 (GDPR).